Foglio, Asghar e Bagozzi in luce ai campionati italiani di Ancona

Un grande team tra accompagnatori e atleti: ora arrivano i frutti di tanto lavoro Cus Brescia, crescita continua:
il settore paralimpico è al top: Foglio Asghar e Bagozzi in luce ai campionati italiani di Ancona.

Grandi risultati per la squadra paralimpica del Cus Brescia ai campionati italiani indoor che si sono svolti ad Ancona.
Risultati che rappresentano il frutto di un lavoro che parte da lontano e che ha visto da di parte Davide Foglio, Qadeer Asghar e Gianluca Bagozzi una partecipazione davvero molto positiva nelle gare in terra marchigiana. Foglio si è anche laureato campione italiano negli 800 metri mentre un riconoscimento da parte della Federazione è andato a Qadeer Asghar, atleta di origine pakistana: due vittorie «non certificate» perchè è ancora inattesa della cittadinanza.Tutta la squadra degli atleti paralimpici agonisti del Cus Brescia sarà in ogni caso presente ai campionati italiani di giugno a Concesio; e va sottolineato che oltre alla formazione di atleti e tecnici del settore paralimpico del Cus Brescia si è creato un team a sostegno delle attività svolte dagli atleti paralimpici, per l’assistenza e la conduzione degli atleti agli impianti in città,e in trasferta per le competizioni che li attendono.Una vera e propria squadra di atleti guida ed accompagnatori dell’Atletica Cus Brescia, presenti con il loro sostegno concreto e accorato anche ad Ancona.

Risultati
Venendo ai risultati, per la categoria T12 Davide Foglio ha vinto l’oro con il suo personal best di 2’35″96 negli 800 guidato da Fabio Rossetti riscattando la delusione dei 400: aveva vinto in volata, guidato da Elio Cella, ma il risultato era stato cancellato per un inconveniente tecnico. Nella medesima categoria Qadeer negli 800 (vincente ma fuori gara) chiude in 2’31″48 guidato da Francesco Bossini, mentre nei 1500 (ancora vincente ma fuori gara) chiude in 5’05″87 guidato da Fabio Rossetti. Infine Gianluca Bagozzi ha gareggiato nei 1500 (anche lui fuori gara causa classificazione) in 5’51″01 nella categoria T46 (amputato arti superiori sopra il gomito). «I campionati indoor di Ancona hanno rappresentato per i tre atleti -ha detto Barbara Vistarini, dirigente sezione atletica leggera Cus Brescia e settore paralimpico -la prima esperienza di gara su una pista indoor con risultati del tutto positivi; e il 7 marzo parteciperanno al meeting indoor di Padova con l’intento di migliorarsi e fare un ulteriore test a ridosso della stagione outdoor che li vedrà impegnati nell’ottenimento dei minimi per la partecipazione ai campionati italiani in giugno».

BresciaOggi 12-2-2020